Porto , si del Ministero al dragaggio del fondale

Porto , si del Ministero al dragaggio del fondale
fonte   


NAPOLI. È stato approvato dal ministero dell’Ambiente il progetto dell’Autorità Portuale di Napoli sul dragaggio dei fondali del porto del capoluogo campano. ll progetto, approvato con decreto del I6 ottobre, prevede il deposi to dei materiali prelevati nella cassa di colmata della Darsena di Levante. «ll decreto, frutto di una collaborazione tra le amministrazioni, era da tempo atteso sia per le ricadute occupazionali che per la risoluzione delle problematiche ambientali relative all’ambito portuale della città di Napoli», spiega il ministero in una nota. Soddisfazione è stata espressa dal commissario per l’Autorità portuale Francesco Karrer (nella foto) che più volte aveva individuato propfio nelle opere di dragaggio del porto uno dei lavori da non rimandare per la sopravvivenza del porto partenopeo. «A luglio abbiamo ottenuto il via libera al bando per 3‘ milioni per il molo Beverello. E anche partita la gara per il depuratore. Bisognava solo avviare il dragaggio che iventa importantissimo». Appena un mese fa era stato dato anche il via libera al bilancio consuntivo 2013 che ha registrato un avanzo di 9,6 milioni di eur0, un avanzo economico di 3.9 milioni di euro e un avanzo cassa di 137 milioni di euro. E proprio in quella occasione Karrer aveva ricordato che «grazie all’approvazione, il 19 settembre, del progetto di escavo dei fondali da parte del Ministero delle lntrastrutture, propedeutico all’approvazione da parte del Ministero dell’Ambiente, si potrà ora procedere alla detinizione del progetto esecutivo». «Stimiamo – aveva sottolineano Karrer – di riuscire in 4 mesi aconcludere le indagini necessarie e poter indire la gara per il dragaggio. Nello stesso tempo si lavora per portare a compimento la piu‘ importante opera attualmente in corso nel nostro porto, mi riferisco alla cassa di colmata». Con l’approvazione di ieri un altro passo in avanti è stato compiuto.